Ecco il Governo Gentiloni: Alfano spostato alla Farnesina, la Boschi sottosegretario

E’ Governo fotocopia soprattutto perchè Paolo Gentiloni ha riciclato anche politici che hanno portato il renzismo al fallimento. Si salvano la Boschi (sottosegretario alla Presidenza) e Poletti. La prima madrina di una riforma cassata dal 60% degli italiani. Il secondo padrino del Job Acts. Peggio di così non si poteva fare. Serviva discontinuità. E’ arrivato il Renzi bis senza Renzi.

Ministri senza portafoglio

Entra Anna Finocchiaro ai Rapporti con il Parlamento. Marianna Madia rimane alla Semplificazione e Pa. Confermato anche Enrico Costa agli Affari Regionali. De Vincenti alla Coesione territoriale e Mezzogiorno. Per Luca Lotti Sport con deleghe ad Editoria e Cipe.

Ministri con portafoglio

Niente più migranti per Angelino Alfano promosso alla Farnesina. All’Economia blindatissimo Pier Carlo Padoan. Agli Interni arriva una figura qualificata: Marco MinnitiAndrea Orlando rimane alla Giustizia. Alla Difesa c’è sempre Roberta Pinotti. Rinnovo anche per Claudio Calenda allo Sviluppo economico, Maurizio Martina alle Politiche agricole, Gianluca Galletti all’Ambiente, Graziano Delrio alle Infrastrutture, Giuliano Poletti al Lavoro. Cambia la casella dell’Istruzione che va a Valeria Fedeli. Fatta fuori Stefania Giannini. Ancora conferme: alla Cultura Dario Franceschini e alla Salute Beatrice Lorenzin.

Lascia un commento