Il bazooka di Mario Draghi “spara” fino a dicembre 2017 e oltre

117

La Banca Centrale ha prolungato il quantitative easing per 12 mesi “o oltre, se necessario”. L’Eurotower andrà avanti con 80 miliardi mensili nell’acquisto di debito del quantitative easing fino a marzo. Da aprile 2017 fino a dicembre 2017 gli acquisti continueranno, ma con una quota di 60 miliardi su base mese.

Mario Draghi lascia invariati i tassi d’interesse che rimangono al minimo storico dello 0,00%. Il tasso principale si ferma a zero, quello sui depositi bancari a -0,40% e quello di rifinanziamento marginale a 0,25%.