Il bazooka di Mario Draghi “spara” fino a dicembre 2017 e oltre

La Banca Centrale ha prolungato il quantitative easing per 12 mesi “o oltre, se necessario”. L’Eurotower andrà avanti con 80 miliardi mensili nell’acquisto di debito del quantitative easing fino a marzo. Da aprile 2017 fino a dicembre 2017 gli acquisti continueranno, ma con una quota di 60 miliardi su base mese.

Mario Draghi lascia invariati i tassi d’interesse che rimangono al minimo storico dello 0,00%. Il tasso principale si ferma a zero, quello sui depositi bancari a -0,40% e quello di rifinanziamento marginale a 0,25%.

Lascia un commento