Al via la II edizione di Nonni in Rete. I corsi all’Iti G. Marconi di Catania

nonni-in-rete-2-1Le lezioni inizieranno il 6 di dicembre dalle ore 10 alle 12 nell’istituto di via Vescovo Maurizio, 82 Catania.

 Un corso di due ore per aiutare gli over 65 ad utilizzare le moderne tecnologie di comunicazione con smartphone e tablet. L’obiettivo è sfruttare al meglio le App e insegnare ai più anziani l’uso di Internet con il contributo di giovani insegnanti.

Il progetto di alfabetizzazione digitale promosso da Poste Italiane e Fondazione Mondo Digitale prenderà il via a Catania, martedì 6 dicembre, dalle ore 10 alle 12, presso l’istituto Iti G. Marconi in via Vescovo Maurizio 82, Catania.

Obiettivo del progetto è finalizzato al coinvolgimento di una parte della popolazione, gli anziani, spesso non oggetto di inclusione sociale. Sarà anche l’occasione per conoscere meglio, attraverso delle interviste ai protagonisti del corso, il mondo degli over 65. Sentire cosa pensano, quali sono le loro aspettative, le speranze e le curiosità di una fascia di popolazione che spesso rimane ai margini dell’attenzione, nonostante il grande contributo che i nonni danno ogni giorno al benessere delle famiglie. Grazie alla collaborazione di giovani esperti di informatica che seguiranno nell’apprendimento gli over 65, il progetto mira anche  a favorire lo scambio intergenerazionale. Poste Italiane, che ha puntato molto su questo progetto implementandolo su tutto il territorio nazionale, mira così a favorire il passaggio di esperienza tra più i giovani e i meno giovani, in un processo di crescita continua della società nel segno dell’armonia e della collaborazione. L’azienda, attraverso “Nonni in Rete”, vuole proprio fare leva sul dialogo tra gli anziani e i giovani, favorire l’inclusione sociale  e mettere a confronto esperienze diverse che, nello scambio e nella condivisone, possono trovare momenti di crescita.

 

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento