Genova, gay si dichiara massacrato di botte a Sampierdarena

L’uomo aveva “bombardato” di sms un suo amico. Un amore non corrisposto. Da qui, come riferiscono le cronache liguri, l’aggressione avvenuta a Sampierdarena, nel Ponente genovese.

“Sono follemente innamorato di lui”. Il domenicano di 29 anni era da tempo oggetto dei desideri di un trentenne suo connazionale. Dopo l’ennesima serie di messaggi si sono affrontati per strada. Il domenicano lo ha riempito di pugni e calci.

Genova, vista con Lanterna

La vittima non ha voluto sporgere denuncia. La Polizia, avvertita dai passanti, è intervenuta e lo ha arrestato. “Non ne potevo più di quelle attenzioni, andava a raccontare in giro che avevamo una relazione, ma non era vero niente”, ha raccontato in sua difesa.

9 su 10 da parte di 34 recensori Genova, gay si dichiara massacrato di botte a Sampierdarena Genova, gay si dichiara massacrato di botte a Sampierdarena ultima modifica: 2016-02-29T22:00:23+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento