Ferrovie, assunzione di 10 operatori specializzati in Alto Adige

Il Gruppo Ferrovie dello Stato ricerca 10 operatori specializzati da inserire nell’organico di RFI (Rete Ferroviaria Italiana) con sede di lavoro in Alto Adige. Tra i requisiti richiesti figurano l’attestato di bilinguismo C, il diploma di maturità, o in alternativa il diploma di scuola professionale quadriennale o triennale.

RFI cerca sette operatori specializzati per la manutenzione infrastrutture – settore lavori, e tre operatori specializzati per la manutenzione infrastrutture – impianti elettrici. Nel primo caso è richiesto il diploma quinquennale ad indirizzo meccanico, geometra o edile, sono inoltre ammesse le qualifiche professionali di operatore  meccanico (corso triennale) oppure di tecnico meccanico (corso quadriennale) rilasciate dal Dipartimento istruzione e formazione della Provincia di Bolzano.

Per quanto riguarda gli operatori per la manutenzione degli impianti elettrici è richiesto il diploma quinquennale ad indirizzo elettrico, elettronico o telecomunicazione. Sono inoltre ammessi i candidati in possesso della qualifica professionale di operatore elettrotecnico, operatore meccatronico  (corso triennale) e di tecnico dell’automazione industriale o di tecnico della manutenzione e della riparazione dei sistemi meccatronici (corso quadriennale).

I requisiti generali richiesti da RFI ai candidati comprendono, oltre alla qualifica professionale, l’attestato di bilinguismo C, i 30 anni non compiuti, e l’idoneità psichica e fisica. L’assunzione avverrà con contratto di apprendistato professionalizzante. Tutte le informazioni sono disponibili su fsitaliane.it, (rubrica Lavora con noi > Ricerche in corso), a cui va inviato anche un curriculum, e sulla pagina della Borsalavoro provincia.bz.it/borsalavoro. Le candidature vanno presentate entro e non oltre il 31 gennaio 2016.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Ferrovie, assunzione di 10 operatori specializzati in Alto Adige Ferrovie, assunzione di 10 operatori specializzati in Alto Adige ultima modifica: 2016-01-14T11:21:49+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento