Firenze, veicoli elettrici 172 nuove postazioni di ricarica

In una città come Firenze che presenta una delle più ampie zone a traffico limitato d’Europa e conta una delle più alte concentrazioni di scooter in rapporto al numero di abitanti la scelta del mezzo elettrico rappresenta un’ opzione davvero importante e significativa, una sorta di nuova frontiera da esplorare e valorizzare, sia nel trasporto pubblico (bussini e taxi) che in quello privato. Non è un caso che siano circa 1.700 i veicoli elettrici circolanti in città, un numero che colloca Firenze in una dimensione di eccellenza a livello italiano, anche se il nostro paese resta per ora ancora lontano dalle esperienze del centro e del nord-europa, per non parlare del Giappone e degli Stati Uniti.
Il veicolo elettrico non produce emissioni e non fa rumore e dunque il suo impatto ecologico è ben più leggero dei corrispettivi alimentati con carburante di origine fossile. I limiti attuali alla crescita di questa alternativa sono rappresentati dal costo non indifferente, dalla scarsa autonomia e dalle lentezza del processo di ricarica. Mentre sui primi due elementi si sta concentrando l’attenzione e la progettazione delle case costruttrici, il terzo entra più decisamente nell’ambito delle politiche pubbliche e infatti è in questo settore che il Comune di Firenze ha operato un investimento di rilievo.

colonnine

Le caratteristiche tecniche delle nuove installazioni

L’Amministrazione  ha completato la prima fase della realizzazione di una nuova infrastruttura a rete dedicata alla ricarica dei veicoli elettrici: si tratta di un sistema dedicato al servizio di ricarica elettrica con elementi di nuova tecnologia, in grado di assicurare migliori prestazioni nella ricarica, aderenza agli standard internazionali utilizzati per i veicoli e la completa interoperabilità per la distribuzione dell’energia.
Le colonnine infatti hanno prese per ricarica a 3,3 KW (kilowatt) – ricarica lenta – e prese per ricarica veloce a 22 KW (kilowatt). I tempi di ricarica dipendono dal mezzo (autovettura, scooter etc.) ma in generale saranno notevolmente ridotti rispetto alle precedenti infrastrutture in cui era disponibile una potenza di 6 KW ma distribuita su 4 prese.
L’opera ha richiesto un investimento complessivo di € 1.302.276,34, di cui l’80% finanziato con fondi nazionali e comunitari e il rimanente 20% con fondi del Comune di Firenze; la società aggiudicataria dell’appalto che ha realizzato la rete è Enel Sole, società del gruppo Enel.
Prima dell’intervento erano presenti 107 colonnine di vecchia concezione localizzate in 95 siti nella città. Con l’intervento saranno installate: 96 colonnine con potenza complessiva di 6,6 kW e doppia presa con tipologia SCAME 3A/SCAME 3°; 76 colonnine con potenza complessiva di 25,3 kW e doppia presa: 1 con tipologia SCAME 3A ed 1 con tipologia MENNEKES per complessive 172 colonnine in 114 siti.
Di queste, 141 sono state installate, mentre le rimanenti saranno operative entro la fine dell’anno in sostituzione delle vecchie colonnine lasciate in funzione nel periodo di transizione per non interrompere il servizio.

Tutte le colonnine sono gestite da un sistema che consente di visualizzare in tempo reale: la mappa con localizzazione delle colonnine; lo stato della colonnina (disponibile, in uso, in manutenzione, pianificate); i consumi su ogni singola postazione di ricarica; il tipo di presa di ogni singola colonnina
Al momento il sistema è visibile all’indirizzo www.Eneldrive.it oppure può essere scaricata apposita APP di EnelDrive per tablet e cellulari.

Come richiedere la smart card

Le colonnine di ricarica sono accessibili a mezzo di smart card collegata ad un contratto di fornitura di energia e pertanto chiunque ne sia in possesso potrà fruire liberamente delle infrastrutture.
Inoltre, nell’ottica di incentivare l’utilizzo dei mezzi elettrici sul territorio comunale, l’Amministrazione sta provvedendo al rilascio ai cittadini proprietari di veicoli elettrici di una smart card per un uso temporaneo e sperimentale, senza oneri di ricarica per i cittadini. Per ottenere la smart card rilasciata dall’Amministrazione i cittadini devono compilare ed inviare on line all’Amministrazione una richiesta reperibile sulla home page del Comune http://goo.gl/9rNlcn

Le postazioni delle colonnine di nuova generazione, quartiere per quartiere

Q.1/ via Sant’Agostino, piazza Mentana, via Pellicceria, piazza del Mercato Centrale, piazza Ghiberti (2), piazza Adua, via degli Orti Oricellari, via degli Alfani, via San Gallo, via Verdi, via delle Farine, piazza San Marco, viale Petrarca, piazza D’Azeglio, piazza Cestello, piazza Brunelleschi, via Santa Reparata, piazza Poggi, lungarno Corsini, via Scarlatti, Borgo Ognissanti, via Galliano, via Bonifacio Lupi, piazza Pitti, via della Scala, piazza Indipendenza, piazzale di Porta al Prato, lungarno Guicciardini, viale Giovine Italia, viale Lavagnini, piazza San Jacopino, via Senese, via Renai,  via San Pier Maggiore, via Veracini, via Vivaldi, via del Campidoglio, piazza dei Ciompi, via della Pergola, viale Ariosto

Q.2/  via Nicolodi, via del Ghirlandaio, piazza della Libertà (2),  piazza Alberti, via Mannelli, via Masaccio, viale Manfredo Fanti, viale Volta (2), via Pasquale Paoli, Lungarno Aldo Moro, via del Mezzetta, via Sercambi, via Nathan Cassuto, v.le Matteotti, via Leonardo da Vinci, via Eleonora Duse, viale dei Mille (2), via Bonaparte, via Nardi, via D’Annunzio

Q.3/ viale Europa,  via Tagliamento, via Andorra, piazza Gualfredotto, piazza Don Puliti, via del Gelsomino, via Benedetto Fortini, via Nanchino, piazza Ravenna, piazza Acciauoli, piazza Ferrucci, viale Giannotti, via Kassel, piazza di Badia a Ripoli

Q.4/ via Assisi, via delle Magnolie, via di Scandicci 119, Lungarno Santa Rosa, via di Soffiano, piazza Piero della Francesca, piazza Carlo Dolci, via Granacci, via Madonna del Pagano, via Cesare Maccari, via Canova, via Luca Signorelli, via Baccio Bandinelli, piazza Pier Vettori, viale Aleardi

Q.5/  piazza Muratori, via Carlo del Prete, piazza Leopoldo, via Mercati, piazza Dalmazia, via Vittorio Emanuele, via dello Steccuto, via Lambruschini, piazza della Costituzione, piazza della Vittoria, via Pratese, via del Terzolle, via Giovanni dei Marignolli, via Lippi e Macia, via del Palazzo Bruciato, viale Morgagni, piazza dell’Elba, via Corelli, via Morandi, via Borghi

Le postazioni di vecchia generazione che restano attive

Q.1/ Piazza dei Ciompi 10 (2 postazioni), Piazza San Jacopino, via del Campidoglio 2, via della Pergola 63, via dei Renai 7/r, via San Pier Maggiore, via Veracini 13, via Vivaldi (ang. Via Mercadante), v.le Ariosto (ang. Via dell’Orto), viale S. Lavagnini 2
Q.2/ via Iacopo Nardi 64, viale Volta 199, via Gabriele D’Annunzio 46/b
Q.3/ Piazza Acciaioli 20, Piazza Ferrucci 2/r, viale Giannotti 43, via Kassel 30
Q.4/ via Baccio Bandinelli (ang. Piazza Paolo Uccello), viale Aleardi 41, piazza Pier Vettori
Q.5/ via Morandi 31, via Corelli 11.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, veicoli elettrici 172 nuove postazioni di ricarica Firenze, veicoli elettrici 172 nuove postazioni di ricarica ultima modifica: 2016-01-10T03:12:15+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento