Ispica, trentenne di Bronte si toglie la vita, lavorava in un negozio di frutta e verdura

La donna di 35 anni originaria di Bronte è stata trovata morta dal marito all’interno della propria abitazione di Ispica, nel Ragusano. Aveva in testa una sacco di plastica utilizzato per i rifiuti, probabile che sia morta per soffocamento.

La trentenne, da anni viveva ad Ispica, dove lavorava in un negozio di frutta e verdura. Il ritrovamento del corpo non ha convinto i Carabinieri che, pur non escludendo l’ipotesi del suicidio, stanno conducendo indagini approfondite.

Non è stato trovato alcun biglietto per spiegare i motivi dell’eventuale gesto, né ci sarebbero apparenti motivi che giustificherebbero la tragica decisione della donna. La salma non è stata restituita ai familiari ma verrà effettuata l’autopsia per risalire alle cause del decesso.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ispica, trentenne di Bronte si toglie la vita, lavorava in un negozio di frutta e verdura Ispica, trentenne di Bronte si toglie la vita, lavorava in un negozio di frutta e verdura ultima modifica: 2016-01-02T02:28:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento