Roma, aree giubilari i lavori conclusi e quelli in partenza

Sono stati avviati i lavori per il riordino e la riqualificazione di via Zanardelli. “Con questo cantiere – dichiara in una nota il Campidoglio – verrà realizzato il rifacimento del sottofondo e della pavimentazione stradale, la messa in quota dei chiusini, la manutenzione e il rifacimento del sistema di raccolta delle acque reflue, il riordino della segnaletica orizzontale e verticale”.

“A completare l’intervento, anche la ristrutturazione dei marciapiedi con pavimentazione a lastre di basalto provenienti da cave della provincia di Roma e percorsi con piastrelle tattili collegati ai nuovi attraversamenti per diversamente abili. I lavori saranno ultimati entro 60 giorni.

In merito ai sistemi di video-sorveglianza che vigileranno da remoto sui luoghi di afflusso dei pellegrini, sono ultimati i lavori di installazione delle telecamere in Piazza Pia, compresa la zona pedonale, Via Ottaviano-Via Giulio Cesare, Viale San Paolo, Via Ostiense dal Parco Schuster a P.ta San Paolo, piazza Risorgimento.

All’inizio della prossima settimana – continua il comunicato – verranno avviati anche i lavori di ristrutturazione totale di 8 servizi igienici pubblici. Gli interventi riguarderanno i servizi ubicati a: Castel Sant’Angelo, Colosseo, Porta Cavalleggeri, Via di Ripetta, Pincio, Piazza Risorgimento, Piazzale Giuseppe Garibaldi, Basilica di San Paolo. Nello specifico in ogni w.c. verranno rifatti totalmente tutti gli impianti, i pavimenti, i rivestimenti murari, gli infissi e le controsoffittature. Saranno, inoltre, sostituiti tutti gli apparecchi sanitari, corredandoli di sistemi di scarico e rubinetterie automatizzate, azionate da fotocellule. Tutti i servizi igienici saranno dotati di locali fasciatoi e sistemi idraulici per la semplificazione delle operazione di pulizia e sterilizzazione degli ambienti. Il rifacimento dei bagni di Piazza Risorgimento prevede anche la realizzazione dell’ascensore, mentre a Porta Cavalleggeri l’ascensore già esistente verrà ripristinato. Infine, in tutte le otto localizzazioni sarà ampliato il numero degli stalli. Anche questo intervento dovrà essere completato entro 60 giorni”.

Lascia un commento