Consorzio Asi Potenza, realizzato l’impianto di videosorveglianza nell’area industriale di Tito

L’impianto di videosorveglianza dell’area industriale di Tito è ora attivo. L’intervento, realizzato nell’ambito dei lavori di efficientamento energetico dell’impianto di illuminazione dell’agglomerato, è consistito nella installazione di ben 19 telecamere che garantiscono la copertura dell’intera rete viaria a servizio dell’area.

“Il Consorzio industriale della provincia di Potenza – fa sapere l’amministratore unico Antonio Bochicchio – mette a disposizione delle forze dell’ordine le immagini riprese nell’arco di 7 giorni”.

Tutti gli apparecchi installati consentono anche la registrazione di immagini notturne, essendo dotati di tecnologia ad infrarossi.

“Questo intervento – sostiene ancora Bochicchio – rappresenta un significativo passo in avanti in termini di tutela e sicurezza. Il più elevato standard di sicurezza, che si ritiene possa derivare dalla realizzazione dell’impianto di videosorveglianza, consente di migliorare le condizioni operative delle aziende ubicate nell’area e, al tempo stesso, di rendere questa porzione di territorio più appetibile per eventuali e auspicabili futuri insediamenti”.

La realizzazione dell’impianto di videosorveglianza nell’area industriale di Tito segue quella dell’impianto di videosorveglianza già attivo nell’area industriale dell’Alta Val d’Agri, mentre è in avanzata fase di realizzazione a San Nicola di Melfi.

“Il Consorzio – conclude l’amministratore – intende offrire servizi sempre migliori e sempre più rispondenti alle reali esigenze del mondo imprenditoriale. L’auspicio è che sia possibile realizzare interventi analoghi anche nelle restanti aree consortili ed in tal senso sarà profuso il massimo impegno”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Consorzio Asi Potenza, realizzato l’impianto di videosorveglianza nell’area industriale di Tito Consorzio Asi Potenza, realizzato l’impianto di videosorveglianza nell’area industriale di Tito ultima modifica: 2015-11-27T02:16:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento