Una donna avrebbe avvertito la figlia di imminenti attacchi terroristici a Roma inviandole un messaggio su WhatsApp

La donna sarebbe accusata di “procurato allarme”. Sull’accaduto indagherà la Procura di Roma quando avrà i risultati degli accertamenti affidati alla Polizia. Il messaggio è finito in rete.

Di quanto successo ne ha parlato anche il Premier Matteo Renzi. La donna avrebbe detto alla figlia di aver saputo che ci sarebbero imminenti attentati a Roma dopo aver parlato “con la mamma di una sua amica che lavora al Ministero dell’Interno”.

Lascia un commento