Vaprio d’Adda, uccide ladro romeno, pensionato accusato di omicidio volontario

84

Rispetto ad una prima ipotesi di eccesso colposo in legittima difesa, la Procura ha formulato la nuova contestazione per poter svolgere tutti gli accertamenti.

Il romeno di 28 anni è morto, ferito mortalmente da colpi d’arma da fuoco, in un appartamento a Vaprio D’Adda nell’area metropolitana di Milano. Lo straniero era entrato per rubare. E’ questa l’ipotesi investigativa seguita dai Carabinieri in base alle prime testimonianze raccolte, quella dello sparatore, il padrone di casa, e una vicina.

La vittima, a quanto si è appreso dai carabinieri, è di nazionalità romena. La richiesta di soccorsi al 118 è arrivata nel cuore della notte.

Allo stato, il pensionato di 65 anni, che stava dormendo in casa con la moglie e altri familiari quando il giovane ladro romeno sarebbe entrato passando da una finestra con altre 2-3 persone, è stato iscritto nel fascicolo aperto dal pm di turno Pastore.

Se l’è cercata, è il commento di Matteo Salvini sulla vicenda.