Milano, il nuir rimuove le scritte dai muri del carcere di San Vittore

Una squadra del Nucleo urbano di intervento rapido è intervenuta per cancellare le scritte apparse lunedì sera sui muri del carcere di San Vittore. Il provvedimento è stato disposto dall’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza.

“Siamo intervenuti per cancellare le scritte offensive e minacciose nei confronti delle istituzioni e delle forze dell’ordine che non potevano restare esposte a lungo. Ringrazio i volontari dell’associazione Retake per il loro impegno dal momento che già  domenica scorsa si erano attivati per la pulizia dei muri di San Vittore”. Lo dichiara l’assessore Rozza.

La squadra del NUIR, composta da quattro tecnici, è stata impegnata su uno spazio di circa 200 metri. Le scritte, che arrivavano sino a 2 metri e mezzo di altezza, sono state cancellate in circa 3 ore.

Lascia un commento