lV edizione del premio di laurea in memoria delle vittime del disastro di Linate

Disastro LinateMilano non dimentica le vittime del disastro aereo di Linate dell’8 ottobre 2001. E’ stato pubblicato il bando rivolto a giovani laureati o dottorandi in Ingegneria o Giurisprudenza che, nell’ultimo anno, hanno realizzato lavori di approfondimento sul tema della sicurezza del trasporto aereo. A ciascuno dei vincitori l’Amministrazione consegnerà una borsa di studio del valore di 4.500 euro. L’iniziativa giunge quest’anno alla sua quarta edizione e rappresenta il ricordo della città alle vittime.

“Con questa iniziativa, giunta alla quarta edizione, la volontà dell’Amministrazione è quella di contribuire a sviluppare una nuova concezione e preparazione riguardo al delicato tema della sicurezza del volo civile” così l’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca Cristina Tajani che aggiunge: “I quattro lavori premiati sino a oggi e quelli che lo saranno in futuro favoriscono il dialogo tra addetti ai lavori, istituzioni e mondo universitario affinché l’8 ottobre del 2001 non sia solo una data da ricordare ma un monito per ogni operatore del trasporto aereo. Questo è il primo bando emesso dalla scomparsa di Paolo Pettinaroli, già Presidente della FondaIone 8 Ottobre, e alla sua memoria e alla sua dedizione verso i più giovani vorrei che l’iniziativa fosse dedicata”.

Al concorso saranno ammesse le tesi di laurea magistrale o di dottorato discusse presso tutte le università italiane nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2014 e il 30 giugno 2015. Gli elaborati dovranno pervenire in busta chiusa al Comune di Milano, entro e non oltre le ore 12.00 del 30 giugno 2016, presso l’Ufficio Protocollo Direzione Centrale Politiche del Lavoro, Sviluppo economico e Università di Via Dogana, 2.

A selezionare i due vincitori un’apposita commissione composta dal Direttore del Settore Innovazione economica, Università e Smart City del Comune di Milano e da esperti scelti tra professori universitari e consulenti in materia di sicurezza del volo civile.

Lascia un commento