Nicolosi, Giordana Di Stefano uccisa con diversi colpi di arma da taglio nella sua auto

La vittima è una ventenne catanese. Negli anni scorsi Giordana Di Stefano aveva denunciato episodi di stalking. Indagini sono in corso per accertare eventuali collegamenti con l’omicidio. Al lavoro i Carabinieri della compagnia di Paternò e del comando provinciale di Catania.

La giovane era parte lesa oggi nella prima udienza preliminare per stalking scaturita da una sua denuncia del 3 ottobre 2013. Da allora non aveva più segnalato minacce e non aveva neppure nominato un proprio avvocato.

All’episodio denunciato non erano più seguite altre segnalazioni. Nell’esposto la ventenne segnalava di avere ricevuto messaggi assillanti e di essere stata vittima di appostamenti. Da allora nessun altra denuncia. Il procedimento è stato regolarmente incardinato ugualmente dalla Procura di Catania che ha chiesto il rinvio a giudizio dell’imputato. La prima udienza si sarebbe dovuta tenere stamattina ma è stata rinviata perché il legale dell’imputato ha chiesto il ricorso a riti alternativi ipotizzando anche una bonaria risoluzione.

Lascia un commento