Eseguita in Virginia la condanna a morte di Alfred Prieto

Giustiziato il serial killer con disturbi mentali che era stato condannato per una serie di omicidi. Inutile l’intervento di Papa Francesco, che aveva chiesto la commutazione della pena al Governatore dello Stato.

Respinto l’appello che i legali di Alfred Prieto, 49 anni, originario di El Salvador, avevano presentato alla Corte Suprema sostenendo che il pentobarbital, il primo dei tre farmaci utilizzati per l’esecuzione, era inefficace.

Lascia un commento