Verona, ottantenne spara a un gatto poi lo finisce calpestandolo

Il pensionato è stato denunciato dagli uomini del Corpo forestale dello Stato per aver ucciso un gatto con l’aggravante della crudeltà. L’uomo di 80 anni nella sua abitazione aveva un arsenale composto da 6 fucili da caccia cal. 12, 3 canne di riserva, 70 cartucce di calibro vario e 6 proiettili a palla detenuti, in parte, illegalmente.

Il pensionato avrebbe sparato a un gatto con un fucile ad aria compressa. Poi avrebbe preso il micio rimasto solo stordito e lo avrebbe più volte calpestato fino ad ucciderlo.

Lascia un commento