Ancora proteste No Tav in Val di Susa al cantiere della Torino-Lione

Un centinaio di attivisti hanno raggiunto i cancelli di Chiomonte passando dai sentieri che da Giaglione conducono in Val Clarea.

Al lancio di alcuni petardi, le forze dell’ordine hanno risposto sparando lacrimogeni. Dopo qualche minuto il No Tav si sono allontanati verso i boschi.

Lascia un commento