Firenze, tre giorni di Luna. Turandot. Tutta la magia dell’Oriente a Villa Vogel

Tutta la magia della “Turandot” e delle atmosfere dell’Estremo Oriente nella suggestiva location di Villa Vogel.
“Tre giorni di luna. Turandot” è l’opera musicale inedita di Elisa Belli, liberamente ispirata al racconto “Turandot” di Carlo Gozzi, da cui prese origine il capolavoro omonimo di Giacomo Puccini. Lo spettacolo, suonato e cantato interamente dal vivo, verrà portato in scena per la prima volta la sera del prossimo 11 settembre nell’affascinante cornice di Villa Vogel.
L’opera si svolge in Giappone: il principe Calaf ha solo tre giorni di tempo per poter conquistare la fredda Principessa Turandot, attraverso la risoluzione di tre difficili enigmi di un editto che la principessa fa pendere da anni su tutta la reggia e che nessun principe è mai riuscito a risolvere.
L’opera, che ha il patrocinio del Comune di Firenze e del Quartiere 4 ed è inserita nella rassegna dell’Estate fiorentina, è l’esito del progetto “Alle Torri del Lago”, gioco di parole che richiama contemporaneamente la città di Torre del Lago e le torri da cui trae origine la via dove è situata la sede del quartiere 4 di Firenze (Via delle Torri): un modo per sottolineare l’insolito e inedito legame tra i luoghi dove ha vissuto il compositore Giacomo Puccini ed il quartiere dell’Isolotto.
“Un progetto che il Quartiere 4 volentieri ha sostenuto inserendolo a coronamento della sua programmazione estiva” dichiarano congiuntamente il Presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni ed il Presidente della Commissione Scuola e Cultura Cosimo Basetti “tanto più interessante trattandosi di una iniziativa nata dal basso in un territorio attento, da sempre, a promuovere la partecipazione attiva della popolazione ed a favorire quel “senso di comunità” a cui il Sindaco di Firenze Giorgio la Pira aveva pensato nel creare il quartiere dell’Isolotto”. Nel 2014 si è celebrato il 60esimo anniversario della fondazione, che il Quartiere 4 ha voluto attualizzare con varie iniziative nel corso anche di tutto il 2015.
Un “compleanno” che cade nell’anno di un altro avvenimento importante: sempre nel 2015 ricorre infatti anche il 50esimo anniversario del gemellaggio tra Firenze e la città giapponese di Kyoto.
Le musiche ed il libretto dello spettacolo sono stati scritti interamente da Elisa Belli, giovane autrice e compositrice fiorentina giunta alla sua terza opera inedita. I partecipanti sono quasi tutti attori e cantanti non professionisti, tra cui molti giovani residenti del quartiere dell’Isolotto e alcuni alunni, genitori e insegnanti della scuola elementare Locchi: un ulteriore elemento a sottolineare il legame diretto tra l’opera ed il quartiere che la ospita, e la profonda ragione sociale di aggregazione e comunità che la anima.
L’appuntamento è al parco di villa Vogel in via Canova, (Ingresso statue cinesi); l’ingresso è libero.

Lascia un commento