L’Australia accoglierà 12 mila profughi siriani di minoranze perseguitate

Così ha stabilito il Governo conservatore australiano. I 12 mila profughi siriani di minoranze perseguitate, andranno ad aggiungersi alla quota umanitaria annuale di 13750 richiedenti asilo.

L’Australia fornirà aiuti finanziari aggiuntivi di 44 milioni di dollari australiani (28,6 milioni di euro) per aiutare organizzazioni internazionali ad affrontare la crisi dei profughi siriani. Il governo aveva già indicato la preferenza verso profughi cristiani, compresi maroniti, yazidi e drusi, piuttosto che musulmani.

Lascia un commento