L’Authority di Borsa cinese annuncia una stretta sulla supervisione

L’obiettivo è stabilizzare il mercato dopo il recente tracollo dei principali listini. La Csrc assicura che i rischi associati alla volatilità sono diminuiti, grazie alle contromisure prontamente adottate. Le Borse cinesi hanno bruciato circa il 40% del loro valore dallo scorso giugno.

“Il governo normalmente non dovrebbe – si legge nel comunicato- ma quando sui mercati si verificano severe e anormali fluttuazioni, non può stare a guardare”.

Lascia un commento