Meningite a Pisa, necessario rilanciare la campagna delle vaccinazioni

Federico Gelli“Il grave caso di meningite a Pisa è solo l’ultimo di una lunga serie di infezioni. Il Ministero della Salute deve intervenire per capire se c’è una motivazione che possa spiegare questa escalation di casi registrati in Toscana rispetto agli anni passati”.

E’ quanto auspica Federico Gelli, deputato e responsabile sanità Pd dopo il nuovo caso di infezione causata da Meningococco di tipo C avvenuto a Pisa che ha colpito uno studente di 23 anni che si trova in gravi condizioni. Gelli aveva già presentato un’interrogazione parlamentare destinata al Ministero della Salute a fine marzo senza però ottenere risposta.

“Soltanto pochi giorni fa – continua Gelli – un altro caso si era registrato in Versilia, segno evidente che la campagna di vaccinazioni voluta da Asl e Regione che avevano deliberato il richiamo gratuito per le fasce più a rischio sembra non aver avuto l’impatto sperato. E’ necessario quanto prima rilanciare la campagna di vaccinazioni per ridurre al minimo il rischio di contagio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Meningite a Pisa, necessario rilanciare la campagna delle vaccinazioni Meningite a Pisa, necessario rilanciare la campagna delle vaccinazioni ultima modifica: 2015-09-06T18:27:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento