Brienza, riecheggia la voce della storia con Il Borgo racconta

Il riecheggiare delle voci e del quotidiano di coloro che hanno vissuto per anni il borgo antico di Brienza e gli ultimi momenti di vita di Francesco Mario Pagano saranno il filo conduttore dell’evento, a cura dell’Associazione “Parco Tematico Brienza Storica”, inserito nel cartellone dell’Assessorato alla cultura del Comune di “Brienza Città d’Arte”. A darne notizia l’assessore alla cultura Angela Scelzo.

“L’’iniziativa si inserisce nel progetto complessivo di valorizzazione del borgo che il Comune di Brienza si è dato come obiettivo prioritario. L’idea è di costruire, anche negli anni a venire, un percorso di incontri culturali e spettacoli realizzati direttamente nel borgo in cui esso diventa protagonista narrante degli avvenimenti trascorsi tra le sue vie e della vita quotidiana di coloro che lo hanno abitato. Allo stesso tempo il borgo non può rappresentare solo il passato” spiega Scelzo “ Deve tornare a vivere ospitando gli uomini di oggi, le loro idee, la cultura moderna, attraverso dibattiti, spettacoli, incontri di diffusione culturale che lo rendano ancora protagonista”.

Taglio del nastro della mostra “Il tic del clic “ di Franco Lombardi, domenica 30 agosto, a partire dalle ore 18, nel borgo burgentino. E poi una pièce teatrale ( alle ore 19 e alle 20) su “Il Martirio di Mario” con “Il Bambino giacobino” e “l’attimo azzimo” a cura di Adriano Cozza con Luigi Distefano, Antonella Lopardo, Pietro Lovito e Donato Varallo. Un testo unico che offrirà ai visitatori una sorta di testamento spirituale di Francesco Mario Pagano tra ricordi di infanzia, speranze e disillusioni.

Lascia un commento