Scontri al confine tra Grecia e Macedonia feriti 5 migranti

La polizia macedone usa i metodi forti. Gli agenti ha utilizzato gas lacrimogeni per disperdere i migranti, a migliaia bloccati fra i due Paesi e che premono per entrare in Macedonia.

Il Governo di Skopje nel frattempo ha dichiarato lo stato d’emergenza ai confini, di fronte al flusso crescente di persone che cercano di attraversarli per raggiungere a nord la zona Schengen. Per garantire la sicurezza, è stato coinvolto anche l’esercito.

Lascia un commento