Due escursionisti morti a causa delle cadute sui sentieri delle Alpi

Il primo allarme è stato lanciato dal compagno di un escursionista settantenne torinese precipitato sul sentiero della Val Servin a monte della Borgata Villaretto nel Comune di Usseglio. All’arrivo dell’elicottero del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, l’uomo era già morto a causa dei traumi riportati nella caduta.

L’altro incidente mortale si è verificato in Val Maria, nel Comune di Acceglio, alla base della Ferrata degli Alpini (2.750 metri) sul Monte Oronaye. L’escursionista, un cinquantenne residente a Pocapaglia, è caduto prima di affrontare il sentiero attrezzato e risultava già in gravi condizioni quando i suoi compagni di gita hanno lanciato l’allarme. I tecnici del Soccorso Alpino, giunti in elicottero sul luogo dell’incidente, hanno potuto solo constatarne il decesso e trasportare la salma a Stroppo.

Lascia un commento