Cancellara omaggia Rocco Saracino il Signore dell’Orologio

La Pro Loco di Cancellara dedicherà sabato prossimo una serata di ringraziamento al signor Rocco Saracino, che per cinquant’anni si è preso cura, garantendone il funzionamento, di un antico orologio (dal quadrante a sei ore e una sola lancetta) che si erge sul campanile della piccola chiesa del quindicesimo secolo, che si affaccia nella piazzetta di San Rocco. L’evento in onore del “Signore dell’Orologio” – fanno sapere gli organizzatori in una nota – avrà inizio alle 19. Il pronipote Rocco Saracino e Marianna Lancellotti apriranno la serata “riportando cenni storici sulla Chiesa e sull’Orologio”. Subito dopo, le composizioni poetiche di Giuseppe e di Andrea Ianniello anticiperanno la consegna della targa a Rocco Saracino “per la sua dedizione, lunga circa mezzo secolo, all’Orologio della Piazza”. La manifestazione, animata da Antonio Erario, proseguirà con testimonianze e aneddoti di chi ha vissuto nei pressi dell’Orologio, “subendo”, nell’arco della giornata, diverse centinaia di rintocchi, frazionati in 96 quarti d’ora. Un contributo video di Cesare Ferzi e altre sorprese, faranno da sfondo all’evento. Commissionato da Teodosio Di Martino, l’Orologio della piazzetta “fu realizzato a Potenza nel 1772 e ha scandito le ore, anzi i quarti, sin dal 1790 quando, per 10 ducati l’anno, venne incaricato Mastro Sisto Tamburrino per la gestione e la carica quotidiana. Tale incarico, per generazione e per impegno, è arrivato al sigor Rocco Saracino, meglio noto come “Màste Ròcchë” che, per circa cinquant’anni, si è preso cura dell’Orologio.

Lascia un commento