Rudiano, esplosione a Battipaglia morta anche Maria Grazia Renis

Maria Grazia Renis, 36 anni, è morto al Cardarelli di Napoli. La bresciana era rimasta ferita in un appartamento di Lido Lago di Battipaglia, nel Salernitano, nella notte tra il 2 ed il 3 agosto. Nelle scorse ore era deceduto il padre Achille Renis, a causa delle gravi ustioni riportate sul corpo nella violenta esplosione dell appartamento in cui erano in vacanza.

La salma di Maria Grazia Renis è stata posta a disposizione della Procura di Napoli per l’eventuale esame autoptico. Nell’esplosione era rimasto gravemente ferito anche il figlio della donna, Alex, 17 anni, ricoverato per ustioni sul corpo.

A ferire i tre bresciani è stata una fiammata a cui è seguito uno scoppio causato probabilmente dall’accensione della luce nella cucina dell’alloggio sulla litoranea di Battipaglia, satura del gas gpl fuoriuscito da una bombola probabilmente difettosa.

Lascia un commento