Rudiano, esplosione a Battipaglia morta anche Maria Grazia Renis

Maria Grazia Renis, 36 anni, è morto al Cardarelli di Napoli. La bresciana era rimasta ferita in un appartamento di Lido Lago di Battipaglia, nel Salernitano, nella notte tra il 2 ed il 3 agosto. Nelle scorse ore era deceduto il padre Achille Renis, a causa delle gravi ustioni riportate sul corpo nella violenta esplosione dell appartamento in cui erano in vacanza.

La salma di Maria Grazia Renis è stata posta a disposizione della Procura di Napoli per l’eventuale esame autoptico. Nell’esplosione era rimasto gravemente ferito anche il figlio della donna, Alex, 17 anni, ricoverato per ustioni sul corpo.

A ferire i tre bresciani è stata una fiammata a cui è seguito uno scoppio causato probabilmente dall’accensione della luce nella cucina dell’alloggio sulla litoranea di Battipaglia, satura del gas gpl fuoriuscito da una bombola probabilmente difettosa.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin