Canone Rai, il Governo Renzi inciampa al Senato tradito dalla sinistra dem

Prime avvisaglie di un autunno caldo per il Premier. Le opposizioni si saldano in Senato e mandano sotto il Governo. Nell’aula del Senato il Governo inciampa sulla votazione per l’articolo 4 del ddl Rai.

Con 121 voti favorevoli e 118 contrari sono stati approvati gli emendamenti presentati dalla minoranza Dem, da Fi e dal M5S soppressivi dell’articolo con la delega al governo sul canone.

Sono 18 i senatori della minoranza Dem che hanno votato l’emendamento soppressivo, accompagnati da 2 senatori di Ala, il nuovo gruppo di Verdini che dovrebbe essere la “stampella” di Renzi in termini di numeri al Senato. Significative le assenze dei verdiniani. In un gruppo di 10 disertano il voto in 7. Non hanno votato invece 12 del Pd (uno di loro però è il presidente del Senato Grasso). I “si” alla soppressione sono stati 121, i “no” 118.

Lascia un commento