Modugno, le salme non saranno restituite alle famiglie prima di una settimana, 10 giorni

Lo ha comunicato il procuratore di Bari, Giuseppe Volpe, parlando dell’esplosione nella fabbrica di fuochi pirotecnici Bruscella di Modugno del 24 luglio che ha causato 10 morti, l’ultimo morto ieri al Cardarelli di Napoli.

“I corpi dovranno lasciare Medicina Legale con nomi e cognomi – ha spiegato Volpe – e quindi non potremo consegnare le salme ai familiari prima che arrivino gli esiti degli esami genetici”.

Lascia un commento