Milano, corso Sempione partiti i lavori di riqualificazione delle aiuole

Sono partiti i lavori di riqualificazione delle aiuole di Corso Sempione nel tratto compreso tra via Moscati e via Ferrucci. Il Comune ha infatti accolto la richiesta del Consiglio di Zona 8 e di alcuni cittadini per la tutela dei controviali, e ha predisposto la risistemazione delle aiuole tramite la semina del prato e la posa di alcune recinzioni, che impediranno la sosta delle auto sulle aree verdi. Sarà così garantita una maggiore fruibilità del corso e al tempo stesso migliorata la qualità della vita del quartiere.

Una buona notizia anche per i tanti ‘runners’ che utilizzano i controviali e che non saranno più costretti ad effettuare pericolosi slalom tra le auto parcheggiate impropriamente a ridosso delle alberature. Un provvedimento utile anche per gli alberi stessi: il parcheggio nei pressi delle radici infatti ne mina la stabilità e la salute.

“Con questo intervento andiamo a tutelare le aree verdi e ribadiamo la necessità di rispettare non solo l’ambiente, ma anche il codice della strada– affermano l’assessore al Verde e alla Qualità della Vita Chiara Bisconti e l’assessore alla Mobilità e AmbientePierfrancesco Maran -. Questo è il primo passo verso un più ampio progetto di riqualificazione complessiva di Corso Sempione su cui stiamo lavorando e per cui abbiamo chiesto fondi al Governo, che ci consentirà di valorizzare ancora di più una delle più belle porte di ingresso nella nostra città”.

L’intervento in corso prevede in un primo momento la risistemazione delle aiuole lungo i controviali nel tratto da via Messena a via Ferrucci, poi si procederà nel tratto tra via Moscati e via Procaccini. La posa delle recinzioni e la semina del prato sarà completata entro fine luglio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, corso Sempione partiti i lavori di riqualificazione delle aiuole Milano, corso Sempione partiti i lavori di riqualificazione delle aiuole ultima modifica: 2015-07-16T02:06:49+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento