Albaredo d’Adige, colpo di calore morto un romeno di 48 anni

Lo straniero insieme a un amico stava pescando dalla riva del fiume quando si è sentito male. I soccorsi da parte dei Carabinieri e del Suem intervento con l’elicottero non hanno potuto evitare l’arresto cardiaco del pescatore.

Il romeno è la seconda vittima del caldo nel veronese. Un suo connazionale era morto al termine del lavoro sui campi a Belfiore.

Lascia un commento