Crisi finanziaria in Cina, crollano le borse di Shanghai e Hong Kong

crollo della borsaLa bolla della Borsa cinese si è esaurita. In 12 mesi è cresciuta di oltre il 150% fino al 12 giugno.

Shanghai ha aperto la seduta con un tonfo del 7% per poi cedere il 6,7%, segnando una perdita di oltre il 35% in meno di un mese. Sospesi oltre 1.200 titoli (il 43% del totale).

In forte perdita anche Hong Kong: -4,74%. Secondo il Daily Telegraph, il problema per i mercati mondiali è la crisi finanziaria in Cina, mentre non preoccupa il caso Grecia.

Lascia un commento