Roma, immigrato aggredisce operatrice di biglietteria alla metro A di Ottaviano

tornelli metroLa donna è stata aggredita dal passeggero in stazione. Atac ha subito allertato le forze dell’ordine, che sono intervenute. Ci sarebbe una discussione per un abbonamento sfociata con qualche accusa di razzismo dietro l’aggressione all’operatrice di biglietteria in servizio alla stazione metro A di Ottaviano.

Un cittadino del Mali, un rifugiato con i documenti in regola, non è riuscito a entrare in metro con il suo abbonamento, non funzionante o forse scaduto. L’immigrato ha telefonato a un assistente sociale per chiedergli aiuto. Al suo arrivo l’uomo avrebbe iniziato a discutere con la dipendente accusandola anche di essere razzista. Durante la lite la donna si è sentita male, ma poi avrebbe rifiutato l’ambulanza. Sul posto è intervenuta la Polizia. La lavoratrice si sarebbe riservata di presentare querela.

Atac, nell’esprimere la propria solidarietà alla lavoratrice, stigmatizza l’accaduto, giudicando intollerabile l’uso della violenza, fisica o verbale, contro lavoratori che ogni giorno contribuiscono in maniera fattiva al funzionamento della mobilità cittadina.

Lascia un commento