Roma, ArteScienza performance, concerti, installazioni e spettacoli

Musei di Villa Torlonia, Accademia Filarmonica Romana, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea e Fgtecnopolo – Parco Tecnologico Tiburtino. Questi i luoghi dove si svolge fino al 30 settembre la nuova edizione di ArteScienza, rassegna internazionale di arte, scienza, organizzata dal Centro Ricerche Musicali – CRM.

Riconosciuta come Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016,  ArteScienza è realizzata con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma – Dipartimento Cultura – Servizio Spettacoli ed Eventi – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

La manifestazione propone esposizioni d’arte, installazioni sonore, concerti, performance di musica-danza, video d’autore, colloqui con artisti incentrati sul tema Nuova pratica ed ecosistema, dove per ecosistema si intende la possibilità di vivere lo “spazio” come “ambito di fruizione esteso”. Un luogo in cui artisti e pubblico possono interagire e condividere il senso della rappresentazione artistica.

Ecco che i luoghi d’arte come i Giardini della Filarmonica, Villa Torlonia, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna, l’edificio FGTecnopolo, rappresentano un’estensione degli spazi convenzionali della musica, luoghi ordinari che si trasformano in scenari straordinari in cui arti immateriali interagiscono e si combinano con quelle materiali (come le arti visive e plastiche) in un gioco di trasformazioni continue.

All’edizione di quest’anno partecipano nuove formazioni strumentali di giovani interpreti provenienti dai Conservatori di Roma, L’Aquila, Salerno, Sassari e dall’Accademia Nazionale di Danza, che si esibiscono e collaborano con professionisti internazionali.

Lascia un commento