Nicola Lagioia stravince il Premio Strega 2015

Vittoria netta con 145 voti per “La ferocia” (Einaudi). Al secondo posto Mauro Covacich con “La sposa” (Bompiani), con 89 voti, e al terzo la scrittrice misteriosa Elena Ferrante con “Storia della bambina perduta” (E/o), 59 voti. Seguono, pari merito con 37 voti, Fabio Genovesi, già vincitore del Premio Strega giovani, con “Chi manda le onde” (Mondadori), e Marco Santagata con “Come donna innamorata” (Guanda).

Nicola Lagioia ha fatto riferimento alla situazione greca spiegando che “la ferocia, come il titolo del libro, è quello che sta accadendo ora in Grecia”. “Stiamo sulla stessa barca, se fallisce la Grecia fallisce anche la Germania”. Su 460 aventi diritto al voto si sono espressi in 368 (l’80,21%), dei quali 276 con voto elettronico e 92 con voto cartaceo; una scheda nulla. A presiedere il seggio Francesco Piccolo, vincitore della scorsa edizione del Premio Strega

Lascia un commento