Rosarno, sequestro di beni all’imprenditore Gianluca Favara

Sequestrati dalla Dia di Reggio Calabria beni per 800 mila euro. Il provvedimento è stato eseguito a carico all’imprenditore Gianluca Favara, 48 anni, al momento detenuto, e ritenuto contiguo a cosche di ‘ndrangheta di Rosarno e Reggio Calabria.

Il sequestro riguarda alcune società e beni mobili ed immobili. Favara, dopo un primo arresto nel 2011, è detenuto perché coinvolto nell’operazione ‘Ndrangheta Banking del 2014.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento