Cagliari, rapina con ostaggi al Banco di Sardegna in via Giudicessa Benedetta arrestati Quirino Porceddu e Luigi Tortora

Mercoledì di terrore in centro a Cagliari. Alla fine si sono arresi i due rapinatori che si erano barricati per un’ora all’interno della filiale del Banco di Sardegna in via Giudicessa Benedetta, vicino a piazza Giovanni a Cagliari.

Sono Quirino Porceddu, 44 anni di Settimo San Pietro, e Luigi Tortora, 49, originario di Cerignola, entrambi già conosciuti alle forze dell’ordine e con numerosi precedenti alle spalle.

Porceddu e Tortora erano stati arrestati nel 2011 insieme a una terza persona con l’accusa di aver rapinato il Credito Sardo di Sinnai nel pomeriggio del 20 aprile 2010.

Al processo erano stati però assolti entrambi per non aver commesso il fatto.

Incolumi gli ostaggi. Sono un cliente e quattro impiegati dell’istituto. A quanto pare i malviventi non avevano armi da fuoco, ma mazze e bastoni.

I due banditi hanno chiesto l’intervento del loro avvocato prima di arrendersi. Il legale è stato contattato dalle forze dell’ordine e li ha convinti a costituirsi.

A condurre personalmente le trattative coi banditi è stato il capo della Mobile Luca Armeni.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento