Farmaci cinesi di contrabbando bloccati all’aeroporto di Lamezia Terme

Medicinali orientali: antibiotici, pomate per la pelle e integratori vitaminici. Due cinesi tentavano di farli passare alla dogana dell’aeroporto di Lamezia Terme ma sono stati bloccati dalla Guardia di Finanza che ha sequestrato tutti i farmaci di contrabbando, non omologati dal Sistema sanitario nazionale. Così dopo il traffico di valuta individuato diverse volte alla frontiera aeroportuale è stato portato alla luce un altro aspetto inedito della comunità cinese in Calabria.

I cinesi custodivano i farmaci nelle loro valigie che avevano imbarcato. Sono stati denunciati per contrabbando di farmaci.

Lascia un commento