Roma, sequestrati 135 milioni all’imprenditore siciliano Pietro Mollica

E’ l’ammontare dei beni mobili e immobili, partecipazioni e numerose società, sequestrati dalla Guardia di Finanza di Roma a un imprenditore siciliano, Pietro Mollica, attivo nel settore delle opere pubbliche.

E’ accusato di reati fallimentari e trasferimento fraudolento di valori, a marzo era stato arrestato. Mollica controllava tra l’altro il consorzio Aedars.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento