Mosca è divenuta il primo fornitore di petrolio di Pechino

Si saldano i rapporti economici tra Russia e Cina. Dopo il maxi accordo sul gas da 400 miliardi di dollari dello scorso anno, da maggio Mosca è diventata il primo fornitore di petrolio di Pechino superando l’Arabia Saudita.

La Russia, scrive il Financial Times, ha mandato alla Russia 930 mila barili di greggio al giorno, segnando un’impennata del 21% rispetto ad aprile. Riad è scesa addirittura al terzo posto, superata anche dall’Angola. I sauditi hanno venduto 722 mila barili al giorno alla Cina, quasi il 43% in meno rispetto al mese precedente.

Lascia un commento