Monza, pugno in faccia durante il concerto di Manu Chao in coma trentenne

UN uomo di 36 anni, originario di Monza, ma residente nel Torinese è finito in coma. E’ stato trovato a terra, vicino a un chiosco delle bibite in viale Mirabello, fra terra e selciato. I primi a trovarlo, i volontari della protezione civile, allertati da alcuni amici del ferito, che lo trovano al suolo.

Uno degli amici ha raccontato che all’origine del ferimento c’è una colluttazione. La vittima era sparita dalla vista degli amici prima del concerto. Aveva infastidito per diverse volte il personale del chiosco, buttando a terre oggetti e il tendone. A concerto ormai finito, a deflusso quasi concluso, gli amici sono andati a riprenderlo davanti al chiosco. Lo convincono a seguirli ma un uomo gli ha sferrato un pugno in pieno volto.

In meno di 24 ore, la Polizia ha ricostruito l’identità dell’aggressore, un romeno, classe 1980, residente nel Lodigiano. Rintracciato a Milano, è stato fermato per lesioni gravissime. Ora la vittima è in fin di vita, in coma farmacologica.

Lascia un commento