Milano, Gaetano Liguori una storia jazz

Un appuntamento da non perdere per gli amanti della musica e del cinema: oggi alle 19 al MIC – Museo Interattivo del Cinema, in viale Fulvio Testi, 121, è prevista la proiezione, a ingresso libero, del documentario “Gaetano Liguori, una storia jazz” dedicato alla vita del grande musicista italiano. La serata è organizzata dal MIC e da Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Comunale.
“Gaetano Liguori una storia jazz”di Valerio Finessi vede la partecipazione di:
Franco Fayenz, Marcello Lorrai, Enzo Gentile, Filippo Monico, Roberto Del Piano, Lino Liguori, Massimo Pintori, Daniele Biacchessi, Paolo Caliari,Gianni Barbacetto, Luca Rendina, Paolo Bonfanti e moltissimi altri interpreti della scena jazz italiana. Il film ripercorre le esperienze che hanno contraddistinto una generazione: dall’amore per la musica alla passione per la politica, ai viaggi di solidarietà. È il racconto di un’esistenza dedicata all’impegno nella musica e alla ricerca costante di una spiritualità che, lontana da pregiudizi, ha saputo mettersi in discussione senza tradire i propri valori. Un film che racconta, tra musica, aneddoti, incontri indimenticabili,l’avventura.
Figlio d’arte, Artista poliedrico, musicista “militante”, jazzista d’avanguardia, professore esigente, spirito libero, professionista inappuntabile, animo generoso, attivista “per una giusta causa”, viaggiatore milanese del Corvetto, Ambrogino d’oro 2013…Tante le sfaccettature che vivono in Gaetano Liguori, un artista che ha vissuto, e vive, la musica in maniera così profonda e vitale, che riesce a creare relazioni solide ed indivisibili. Tutto questo, e molto altro, verrà raccontato nel film documentario dedicato a questa grande figura della musica e della cultura del nostro Paese.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, Gaetano Liguori una storia jazz Milano, Gaetano Liguori una storia jazz ultima modifica: 2015-06-10T03:26:20+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento