Roma, Io canto da sola tre donne sul palco dell’Argentina

Io canto da sola (e non solo), un trittico al femminile al Teatro Argentina, tre recital di parole e musica per Giovanna Marini con Ora è venuta l’ora, Maddalena Crippa con il monologo Italia, mia Italia, e Laura Marinoni con Amore al tempo del colera, tratto dal capolavoro di Gabriel García Márquez.

Prima serata oggi con Giovanna Marini che canta e racconta le storie del nostro paese attraverso un ventaglio di polifonie antiche. Ad accompagnarla sul palco i musicisti della Scuola Popolare di Musica di Testaccio.

Si continua giovedì 11 con lo spettacolo scritto, recitato e cantato da Maddalena Crippa, per la regia di Peter Stein, con l’accompagnamento della Bubbez Orchestra. Momento speciale della serata sarà la consegna della Lupa Capitolina, massimo riconoscimento della città di Roma, al regista Peter Stein per il prestigio internazionale apportato con il suo contributo artistico al nostro Paese, dalla memorabile Orestea a Ostia antica al recente Der Park, prodotto dal Teatro di Roma.

Chiude il trittico Laura Marinoni il 16 giugno, portando in scena la storia di un amore che assomiglia ad un lungo combattimento, un racconto che fonde testo e suoni, con l’accompagnamento dal vivo di Alessandro Nidi, per la regia di Cristina Pezzoli.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, Io canto da sola tre donne sul palco dell’Argentina Roma, Io canto da sola tre donne sul palco dell’Argentina ultima modifica: 2015-06-09T02:53:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento