Lutto per Gennaro De Michele, guidò le più innovative ricerche di Enel

“Oggi abbiamo dato l’ultimo saluto a Gennaro De Michele. La perdita ci priva di una grande intelligenza e di una preziosa amicizia. Gennaro è stato alto dirigente dell’Enel, responsabile per la ricerca della nostra azienda multinazionale per l’energia, ma anche un intellettuale raffinato, un uomo curioso e appassionato, con una visione internazionale, un generoso divulgatore di scienza e nuove tecnologie”. Così il sindaco Marco Filippeschi ricorda la figura dell’ingegnere Gennaro De Michele, prematuramente scomparso, nel giorno delle esequie svoltesi nella chiesa di San Martino, il quartiere della città dove il dirigente nazionale dell’Enel abitava. “Gennaro aveva un rapporto stretto con la città. Credeva in Pisa come città delle eccellenze e laboratorio d’innovazioni. Ci dava suggestioni e consigli utilissimi, ci ha proposto progetti – aggiunge il Sindaco – portava la freschezza delle sue idee, il valore della sua grande esperienza, le sue relazioni di altissimo livello, la sua sensibilità sull’applicazione delle tecnologie alle grandi sfide del futuro”. “Gennaro è stato parte di una classe dirigente formatasi in grandi scuole e in esperienze vere – sottolinea Filippeschi – portatrice di una cultura forte, ispirata da ideali e da visioni di ampi orizzonti. Sentiamo un grande rimpianto. Mentre ci stringiamo ai suoi familiari e ai sui colleghi, sentiamo di dover ricordare il suo esempio. Lo faremo rivolti ai più giovani, per continuare il suo percorso”.

Lascia un commento