Roma, Premio Simpatia a Carmen Consoli la rosa scolpita di Peikov

È la cantautrice Carmen Consoli la vincitrice della 45esima edizione del Premio Simpatia, ideato dal celebre studioso della romanità Domenico Pertica, e definito ormai da anni “Oscar Capitolino”.

La preziosa rosa dello scultore Assen Peikov, simbolo del premio, verrà consegnata oggi alle 18, nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, all’artista siciliana che con i suoi album ha conquistato 12 volte la top-ten italiana e alcuni tra i più prestigiosi premi e riconoscimenti nazionali. Traguardi a cui vanno aggiunti un David di Donatello e due Nastri d’argento.

Il Premio verrà consegnato anche ad altre eccellenze del mondo della cultura, della diplomazia, dello spettacolo, dello sport, della ricerca e della solidarietà. La serata, presentata da Roberta Lanfranchi e Pino Strabioli, vedrà fra i 41 premiati molti personaggi come l’Ambasciatore del Kuwait Sheikh Ali Khaled Al Sabah, il giornalista Claudio Cerasa, il neurochirurgo e professore Antonino Raco, la presentatrice Milly Carlucci, gli attori Claudia Pandolfi e Vincenzo Salemme, l’atleta Carolina Kostner e il calciatore e allenatore italiano Dino Zoff. E ancora per la solidarietà riconoscimenti a Silvia Frenquelli che si occupa di clown-terapia. Premi anche per i sei progetti di street art che hanno ridisegnato e colorato le periferie romane.

La giuria vanta personalità illustri come Carlo Verdone, Renzo Arbore, Christian De Sica, Pippo Baudo, Gigi Proietti e Micol Fontana.

L’evento è realizzato con il patrocinio di Roma Capitale (Assessorato Cultura e Turismo) e della Regione Lazio. A presiedere la serata, che vedrà l’esibizione del Gruppo Rinascimentale “Tres Lusores” di Cori, sarà l’assessore alla Cultura Giovanna Marinelli.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, Premio Simpatia a Carmen Consoli la rosa scolpita di Peikov Roma, Premio Simpatia a Carmen Consoli la rosa scolpita di Peikov ultima modifica: 2015-05-27T02:12:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento