Milano, gara ad evidenza pubblica per consegnare 280 mila pasti a domicilio nel triennio 2015-2017

majorinoLa Giunta comunale ha approvato le linee di indirizzo per l’affidamento, mediante gara ad evidenza pubblica, del servizio di consegna dei pasti a domicilio, destinato a cittadini anziani e a persone con disabilità, a partire dal 1 luglio 2015 e per il triennio 2015-2017. Il Comune ha previsto una spesa complessiva di 4 milioni di euro (di cui 800.800 per il secondo semestre di quest’anno) con un aumento di 34.433 pasti rispetto al 2014: saranno complessivamente 280.000.

Il servizio di consegna dei pasti, fino ad oggi organizzato da Milano Ristorazione tramite convenzioni con il Terzo Settore, sarà affidato ad un unico soggetto (anche un raggruppamento di imprese) e sarà rinnovato aumentando la sua valenza socio-assistenziale: gli operatori non consegneranno solo il pasto, ma verificheranno quotidianamente le condizioni generali della persona richiedendo, in caso di necessità, altri interventi di assistenza domiciliare.

“Dal mese di luglio – afferma l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino, cambieremo il sistema di consegna dei pasti a domicilio affidando l’incarico ad un unico soggetto. Gli operatori distribuiranno i pasti alle persone anziane verificando come stanno e richiedendo, se necessario, altri interventi di assistenza. Contiamo in questo modo di accrescere la qualità del servizio offerto che non sarà più solo basato sul beneficio di avere il pasto a casa, ma sulla visita quotidiana di un operatore che che si prenderà cura dell’anziano offrendo sia un sostegno di tipo relazionale, sia un controllo costante delle sua personale situazione. Anche questo cambiamento è parte del generale rinnovamento del sistema di assistenza domiciliare che abbiamo avviato a inizio anno per aumentare la qualità dei servizi ed estenderli a un numero maggiore di beneficiari”.

Nel 2014 sono stati 245.567 i pasti consegnati al domicilio (intervento per cui il Comune indice la gara); 21.380 sono stati quelli distribuiti nei laboratori occupazionali e 12.501 quelli consegnati a domicilio durante i mesi estivi inseriti fra le azioni del Piano caldo. In totale 279.448.

La preparazione e il confezionamento dei pasti continueranno ad essere effettuati da Milano Ristorazione, come stabilito dal contratto stipulato con il Comune il 29.12.2000 e rinnovato fino al 2020 da questa Amministrazione nel febbraio del 2014. La Giunta ha già stanziato per la realizzazione dei pasti 651.420 euro per il primo semestre 2015.

Lascia un commento