Milano, dal 4 al 21 giugno aperte le iscrizioni per Prescuola e Giochi serali

Dal 4 al 21 giugno 2015 saranno aperte le iscrizioni per il Prescuola e i Giochi serali per i bambini delle scuole primarie di Milano. Tutte le informazioni sono da oggi sul sito del Comune al link a lato.
Il servizio di Prescuola è attivo dalle ore 7:30 fino all’inizio delle lezioni (ore 8:30), mentre i Giochi serali iniziano alla fine delle lezioni (ore 16:30) fino alle ore 18.
“Il Prescuola e i Giochi serali – ha spiegato l’assessore all’Educazione Francesco Cappelli – sono due importanti servizi offerti dal Comune a tutti quei bambini i cui i genitori sono entrambi lavoratori e hanno la necessità di conciliare la gestione quotidiana dei figli con i loro tempi lavorativi. Nell’orario extra scolastico vengono offerte agli alunni delle scuole primarie milanesi una varietà di proposte educative e di animazione, con particolare attenzione all’ambito sportivo, linguistico, musicale, artistico, con l’obiettivo di valorizzare sia l’aspetto didattico che quello ludico e ricreativo. Sono momenti importanti per i bambini, durante il quale nascono nuove amicizie e vengono approfondite nuove esperienze di apprendimento”.
Le prenotazioni per le iscrizioni si potranno effettuare solo online collegandosi al sito del Comune www.comune.milano.it/prepostscuola
Per ulteriori informazioni dal 4 al 21 giugno è possibile chiamare il numero 02.884.40974, dalle ore 8:30 alle ore 16:30, dal lunedì al venerdì.
L’iscrizione al servizio di Prescuola e Giochi serali ha validità per l’intero anno scolastico: il servizio è riservato ai bambini iscritti nelle scuole primarie pubbliche milanesi, i cui genitori/tutori/affidatari richiedenti, sono entrambi lavoratori.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, dal 4 al 21 giugno aperte le iscrizioni per Prescuola e Giochi serali Milano, dal 4 al 21 giugno aperte le iscrizioni per Prescuola e Giochi serali ultima modifica: 2015-05-23T03:21:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento