Giubileo, Roma si prepara. Prima riunione cabina di regia in Vaticano

Si è tenuto in Vaticano il primo incontro della “cabina di regia” per il Giubileo straordinario della Misericordia, la commissione bilaterale Italia-Santa Sede incaricata di seguire e impostare l’organizzazione del grande evento che inizia l’8 dicembre 2015. Alla riunione hanno partecipato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, il presidente e il vicepresidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e Massimiliano Smeriglio, il sindaco Ignazio Marino con l’assessore capitolino ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci; per il Vaticano i monsignori Angelo Becciu, Rino Fisichella e Graham Bell.

“Incontro molto costruttivo”, l’ha definito il sindaco Marino al termine dei lavori, utile per “confrontare le idee già sviluppate con monsignor Fisichella subito dopo l’annuncio del Giubileo”. Si è dunque parlato – riferisce sempre il Sindaco – delle questioni centrali, dall’ispirazione stessa dell’Anno Santo straordinario indetto da papa Francesco ai suoi riflessi sugli aspetti logistici: trasporti e accoglienza.

Forte la condivisione dell’idea di un “Giubileo di riflessione e non di grandi opere”. Per cui il lavoro dovrà concentrarsi sul “miglioramento della rete dei trasporti, in modo che i pellegrini possano spostarsi a Roma a piedi e in bicicletta”. Nello stesso spirito l’argomento accoglienza: il Campidoglio sta elaborando – è sempre il Sindaco a parlare – “un’accoglienza low cost, con campi e tende attrezzate per i volontari”, approccio condiviso da tutta la cabina di regia.

Nel corso della riunione “è stato consegnato un calendario degli eventi più importanti a cui il Santo Padre ha già dato il suo assenso. Su questa base sarà organizzata la città”, ha proseguito Marino. Che ha poi concluso sottolineando di nuovo la “condivisione di pensiero” tra i partecipanti e la “perfetta corrispondenza” dei diversi contributi portati al tavolo con le indicazioni di papa Francesco, trasmesse “alla Segreteria di Stato e in primo luogo a monsignor Fisichella, cui è affidata la regia di quest’Anno straordinario”.

Prossima riunione lunedì prossimo, per proseguire il confronto e cominciare a mettere a punto gl’interventi.

Lascia un commento