Censimento, dal 2016 diventa annuale. Indagine pilota su 4 mila famiglie romane

censimento RomaCensimento della popolazione, dal prossimo anno si volta pagina: cadenza non più decennale ma annuale, metodi completamente rinnovati. L’indagine demografica, per i 151 Comuni e le circa 80 mila famiglie italiane coinvolte, diviene “permanente” in senso stretto.

Per testare il nuovo sistema, Istat e Campidoglio hanno messo in piedi C-Sample, sperimentazione su circa 4 mila famiglie della Capitale, residenti in 42 diverse sezioni di censimento. C-Sample va avanti dal 16 aprile al 14 giugno: i rilevatori comunali, muniti di tesserino di riconoscimento, bussano alla porta e intervistano le famiglie (e le convivenze) selezionate, chiedendo di rispondere a un breve questionario in tre parti: informazioni sull’alloggio, notizie anagrafiche sui familiari, notizie specifiche sui singoli componenti il nucleo (stato civile, titolo di studio, lavoro). Rispondere è obbligatorio, perché la sperimentazione è inserita nel Programma Statistico nazionale 2014-2016.

Da metà maggio parte poi una seconda fase, battezzata D-Sample, che coinvolge invece circa 21 mila famiglie. Per chiarimenti, chiamare lo 060606 e sentire gli URP di ogni Municipio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Censimento, dal 2016 diventa annuale. Indagine pilota su 4 mila famiglie romane Censimento, dal 2016 diventa annuale. Indagine pilota su 4 mila famiglie romane ultima modifica: 2015-05-10T09:30:18+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento