Roma, Porta Metronia via la plastica spartitraffico, parte il restyling

Hanno i giorni contati i new jersey di plastica e le transenne che da circa sei anni regolano il traffico a Porta Metronia: oggi Roma Metropolitane consegna l’area al consorzio Metro C. Nelle 24 ore successive lo stesso consorzio avvia a proprie spese i lavori per riqualificare il piazzale, sistemando la rotatoria e l’arredo urbano.

L’intervento parte prima del cantiere per costruire la stazione Amba Aradam – Ipponio della metro ed è concepito in modo da essere totalmente compatibile con quest’ultimo: l’obiettivo è risparmiare soldi pubblici, quelli che finora si sono spesi per riparare i danni causati da nuovi cantieri su opere appena realizzate.

Il progetto esecutivo è quello già approvato dall’Ufficio Città Storica. Prevede, tra l’altro, l’impiego di materiali in linea con quelli usati a suo tempo per gli adiacenti giardini accanto alle Mura Aureliane. Il piazzale sarà sistemato anche dal punto di vista idraulico, con pendenze e caditoie per il deflusso dell’acqua piovana.

Viene così sanata “una ferita durata per troppo tempo, una rotatoria in plastica a ridosso delle mura romane, nata come provvisoria e rimasta per quasi sei anni”, commentano il sindaco Ignazio Marino e l’assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci. Il tutto a carico del consorzio Metro C. “Una nuova opera di viabilità e decoro urbano”, dunque, “attesa da tempo dai cittadini, senza spese per l’amministrazione”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, Porta Metronia via la plastica spartitraffico, parte il restyling Roma, Porta Metronia via la plastica spartitraffico, parte il restyling ultima modifica: 2015-05-06T02:37:39+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento