Busto Arsizio, fermato il barone e finanziere svizzero Filippo Dollfus De Volckersberg

L’imprenditore è indagato per associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio transnazionale. Secondo le accuse, sarebbe a capo di una “holding”, con base a Lugano, che nel corso degli ultimi decenni avrebbe aiutato italiani a trasferire all’estero ed occultare ingenti somme di denaro che sarebbero proventi di appropriazione indebita, evasione fiscale, corruzione o riciclaggio.

La Guardia di Finanza di Busto Arsizio ha fermato il barone e finanziere svizzero Filippo Dollfus De Volckersberg.

Lascia un commento